[Gruppo EcoCasa]
[logo]  
[home page]Home   |    [preferiti]Preferiti   |    [evento]Segnala evento   |    [notizia]Segnala notizia
 
[Fiera Pordenone]
Home :: Rubriche :: DimensionEventi :: La fiaba del bosco
DimensionEventi
La fiaba del bosco
26-05-2012: Operina Corale 2012

…“Piano, piano da un lungo silenzio io mi sveglio. Le mie parole sono lente. Sapete? Gli autori di libri e di fiabe, mi hanno sempre assegnato parti importanti nelle loro storie, facendomi dire anche cose che non pensavo. Ma ora voglio usare la mia testa (anche se non la vedete) e raccontarvi, con la mia voce, chi sono e chi abita qui. Io, grande albero, vivo nel bosco da sempre e, attorno a me, vedete strane piante che crescono più all’insù che all’ingiù, bizzarri animali dai colori un po’ strani e questi enormi massi che potrebbero assomigliare a dei sassi. Io sono molto saggio, conosco il senso di ogni cosa e dei segreti di questo bosco sono da sempre il custode.”  Così parla  il grande albero saggio con quella voce dal tono grave e profondo che accompagna, con delicata fermezza, il pubblico nella magica atmosfera di un bosco incantato, popolato da animali e gnomi che lavorano allegramente vivendo dei frutti che la terra offre loro.  Un giorno, però, l’intima armonia di quel luogo viene turbata dagli uomini che, inseguendo il sogno della civiltà, vogliono costruire strade, palazzi grattaceli e parcheggi. Per loro quello è un luogo qualsiasi è un luogo banale da distruggere e annientare perché nel bosco ci si può solo perdere null’altro si può fare. I suoni rombanti di seghe, motoseghe e asce riempiono l’aria. Gnomi e animali, atterriti si radunano sotto il grande albero saggio per chiedergli consiglio sul da farsi e decidono insieme di parlare al duro cuore degli uomini e far loro ascoltare la voce del bosco con le sue stagioni e i suoi colori perché le radici del bosco sono le radici del mondo rispettarlo è una necessità… questa è una grande verità! Ecco allora che gli uomini comprendono la vitale importanza del bosco per gnomi e animali, una casa non fatta di mura ma dove si respira comunque affetto e calore, e decidono di abbandonare definitivamente il loro progetto e aiutare gli abitanti a ripopolare il bosco di nuove piante e nuovi animali. Questo è il messaggio semplice ma estremamente efficace ed attuale della sesta edizione dell’Operina Corale un progetto che, dal lontano 2007, quando ancora il Teatro Russolo non esisteva, coinvolge gli alunni delle scuole primarie del territorio e i loro insegnanti e consiste nel lavorare insieme per la realizzazione di un vero e proprio spettacolo teatrale, con lo scopo di far acquisire ai bambini la padronanza dello spazio scenico, nella ferma convinzione che,  se si  vuole pensare ad un teatro che viva nel tempo, è indispensabile cominciare a prendersi cura della formazione delle  nuove generazioni. Così, anche quest’anno, questa iniziativa fortemente voluta dalla Fondazione Musicale Santa Cecilia, dall’Amministrazione Comunale di Portogruaro e realizzata anche grazie al prezioso contributo dei Comuni di Fossalta di Portogruaro, di Cinto Caomaggiore e della Clinica del Sale di Portogruaro, ha visto impegnati, a partire dal mese di gennaio, trecento settantaquattro alunni provenienti dagli istituti scolastici G. Pascoli” di Cinto Caomaggiore, “Visentini” di Fossalta di Portogruaro, “I. Nievo” del primo circolo didattico di Portogruaro, “IV Novembre”, “G. Mazzini” e “Virgilio” del secondo circolo didattico di Portogruaro, i quali,  guidati dai loro insegnanti e dall’appassionata determinazione di alcuni professionisti della Fondazione Musicale Santa Cecilia, (Alex Campagner, per la  recitazione e la  regia, Caterina Teoharov per il  movimento coreografico, Vedrana Zerav ed Eliana Gruarin per il canto)  sono diventati dei piccoli attori e hanno potuto provare, nelle serate di giovedì 24 e venerdì 25 maggio 2012, le stesse emozioni che i grandi artisti sentono quando si trovano dietro quel grande tendone color rosso antico chiamato sipario. Lo spettacolo, dal titolo “La fiaba del bosco”, che, come tutte le favole che si rispettino, presenta dei personaggi cattivi che vengono, per così dire, “redenti” dalla saggezza d’animo dei buoni,  è nato da un’idea di Davide Masarati, che ne ha curato anche le musiche, e dall’esperienza nell’ambito drammaturgico e testuale di Paola Morselli. Bisogna sottolineare, inoltre, che i bambini hanno potuto dare il loro contributo anche nella stesura di alcune parti del testo teatrale (mantenendo la drammaturgia scritta dall’autrice nelle parti determinanti per la comprensione della vicenda)  cosicchè ogni classe ha dato forma a versioni del tutto originali dello stesso spettacolo, dando prova della grandissima versatilità dell’arte teatrale. Gli allievi hanno potuto dare libera espressione alla loro sensibilità artistica realizzando moltissimi disegni sul tema proposto. Alcuni di essi sono stati proiettati durante le varie rappresentazioni e hanno costituito parte integrante della scenografia che è stata curata dal macchinista del teatro Flavio Blasigh e da Chiara Bonutti. Le fatiche dei nostri giovanissimi attori sono state premiate dall’entusiasmo e dalla viva e numerosa partecipazione  dei loro genitori e parenti presenti in sala. Un grazie dunque a tutti coloro i quali si sono impegnati nella realizzazione e nel coordinamento di questa iniziativa (in particolare ad Alice Cengarle, Eliana Gruarin e a  tutti gli insegnanti e alunni che sono stati coinvolti)  e arrivederci al prossimo anno!

Elena Toffoletto

Inserisci un commento:
 
Nome:
Email:
Pubblica: Nome   Email
Oggetto:
Commento:
[codice di sicurezza]    
   
 
   
Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
I contributi che risulteranno in contrasto con detti principi non verranno pubblicati.
  VIDEO: La trasmissione televis...
  UTILITÀ
   PUBBLICITÀ


[separatore]

LOGIN
Registrati  |  Password?
[separatore]

[facebook]
 

[separatore]

Seguici
su
[seguici su twitter] Diventa un
Fan su
[diventa un fan su facebook]

[separatore]

[]

[separatore]

[]

[separatore]

NEWSLETTER
Vuoi ricevere le nostre News anche senza essere registrato al sito? Iscriviti qui!
iscrivi    rimuovi

[separatore]

[]

[separatore]

[layout]
© Portogruaro.Net - VISYSTEM Editore by TVO srl
Iscrizione Tribunale di Venezia n. 10 del 05/05/06 - ROC n. 37738