[logo]  
[home page]Home   |    [preferiti]Preferiti   |    [evento]Segnala evento   |    [notizia]Segnala notizia
 
Home :: Rubriche :: La Bussola Musicale :: Applicazione della metodologia Orff ai bambini del comprensorio portogruarese
La Bussola Musicale
Applicazione della metodologia Orff ai bambini del comprensorio portogruarese
02-07-2013

Nei pomeriggi di lunedì 25 marzo, lunedì 27 maggio e giovedì 06 giugno ho avuto il piacere di assistere ad alcuni dei "saggi musicali" delle classi 3 B, 4 B, 5 A, 2 A, 3 A, 1 A e 1 B, svolti presso la palestra dell' Istituto Comprensivo "Giovanni Pascoli" di Portogruaro.
Grazie ai percorsi svolti assieme alle proprie docenti e ad esperte di didattica musicale come Daniela Calligher, Lisa Driusso e Claudia Toneguzzo, i bambini hanno potuto esprimersi, facendo ascoltare ai propri familiari, brani con lo strumentario Orff. I ragazzi della 4 B e 5 A sono stati poi accompagnati da violini e clarinetti con la collaborazione dei ragazzi dell' Istituto secondario di primo grado a indirizzo musicale Pascoli, seguiti dai loro insegnanti Andrea Zerbin e Roberto Rossetti.
Ciò che mi ha piacevolmente colpito è che i bambini pur svolgendo solo dieci lezioni di musica, in questi casi con l’ esperta Daniela Calligher,  hanno svolto saggi musicali molto competenti.
“Tutto ciò si è potuto realizzare - spiega l’ insegnante e coordinatrice del progetto, Ornella Beggiato - grazie alla nascita nel 2012 e allo sviluppo del progetto musicale triennale “Giochiamo con la musica”, basato sulla metodologia Orff e anche su altre metodologie, che ha coinvolto e, coinvolgerà in futuro, tutti gli alunni della scuola Primaria e dell’ Infanzia dell’ Istituto Comprensivo “Pascoli” di Portogruaro. Attraverso la musica viene sviluppata la creatività, viene favorita la socializzazione tra gli alunni e viene promossa l’integrazione di alunni stranieri, stimolando anche quelli più svantaggiati ad esprimersi e a comunicare mediante il linguaggio musicale con più scioltezza e sicurezza. Il canto, gli ascolti attivi di brani di musica classica, la pratica degli strumenti musicali, la produzione creativa e le danze favoriscono lo sviluppo della musicalità che è presente in ciascun alunno”.
La metodologia Orff nasce da una serie di esperienze didattiche avviate e spinte alla maturazione da Carl Orff; essa si basa sulla relazione e l'importanza tra musica e movimento. Le caratteristiche fondamentali della metodologia Orff sono la ricerca dell'elementarità e la metodologia pratica; musica elementare è musica a misura di bambino, comprensibile e accessibile attraverso l'utilizzo della scala pentatonica; è uno stimolo per un proseguimento creativo autonomo; non è definito, bensì in continua evoluzione.

Alessandra Sartori

Inserisci un commento:
 
Nome:
Email:
Pubblica: Nome   Email
Oggetto:
Commento:
[codice di sicurezza]    
   
 
   
Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
I contributi che risulteranno in contrasto con detti principi non verranno pubblicati.
  VIDEO: Turismo lento a Caorle...
  UTILITÀ
   PUBBLICITÀ


[separatore]

LOGIN
Registrati  |  Password?
[separatore]

[facebook]
 

[separatore]

Seguici
su
[seguici su twitter] Diventa un
Fan su
[diventa un fan su facebook]

[separatore]



[separatore]

[]

[separatore]

NEWSLETTER
Vuoi ricevere le nostre News anche senza essere registrato al sito? Iscriviti qui!
iscrivi    rimuovi

[separatore]

[]

[separatore]

[layout]
© Portogruaro.Net - VISYSTEM Editore by TVO srl
Iscrizione Tribunale di Venezia n. 10 del 05/05/06 - ROC n. 37738