[logo]  
[home page]Home   |    [preferiti]Preferiti   |    [evento]Segnala evento   |    [notizia]Segnala notizia
 
[Bonus pubblicità 2020]
Home :: Rubriche :: DimensionEventi :: COSA C’È…? Piccola esplorazione tra le cose del mondo
DimensionEventi
COSA C’È…? Piccola esplorazione tra le cose del mondo
25-04-2014: Associazione Culturale Delle Ali

Le luci in sala sono ancora accese e i cuscini rossi e neri sono già disposti sul palcoscenico. I piccoli spettatori arrivano piano piano, accompagnati dai loro genitori. Alcuni prendono posto in modo ordinato, altri corrono senza posa ascoltando il battito dei loro piedi sul legno oppure si rotolano per terra, pensando che lo spazio scenico sia  un prato dove poter giocare in piena libertà. Tutti, però, sono assai curiosi di scoprire che cosa accadrà, di lì a poco, sopra quello straordinario scrigno magico. Uno strano folletto dai capelli biondi e dal passo leggero entra in scena  e disegna con il dito il contorno di un rettangolo immaginario sul quale giace, come qualcosa di assolutamente inerte, un telo bianco. Il folletto lo sfiora ed ecco che dalle sue pieghe esce una specie di telaio flessibile. Basta chiudere i lembi del telo sopra il telaio e adagiare sopra un lenzuolo per fare di tetto ed ecco a voi una casa-tenda spaziosa ed accogliente. Sembra un igloo o, se preferite, un rifugio segreto come quello che i ragazzi costruiscono tra i rami degli alberi per sfuggire agli sguardi degli adulti. E fuori da quella tenda c’è  il mondo pieno di oggetti e di animali da scoprire. C’è l’ELEFANTE che cammina mooolto lentamente nella savana, il PANE appena sfornato fragrante e profumato, la NUVOLA, bianca e soffice come la panna, la MONTAGNA dalla cima innevata, la POLPETTA tonda, tonda e un po’ schiacciata e un ROSSETTO rosso che dona alle labbra un colore vermiglio. Ma la casa del folletto è davvero ricca di tesori. Il più prezioso è un sacchetto di carta di color marrone e dentro un’agenda da riempire di APPUNTAMENTI e disegni fatti con il rossetto rosso: il MARE calmo, la BARCA con la sua vela agitata dal vento,  un GATTO dai lunghi baffi e un luminoso SOLE d’estate. C’è anche la BANANA gialla e polposa che sembra uno spicchio di  luna tra le stelle, c’è l’ACQUA che bagna e rinfresca, c’è il PROFUMO della mamma da annusare a pieni polmoni, c’è la PASTA della PIZZA che si attacca alle dita ed è pronta per essere lavorata e modellata da abili mani, ma, soprattutto, c’è l’UOVO, piccolo e rosato che aspetta solo  di essere rotto per svelare il suo albume BIANCO come la neve e il suo tuorlo ARANCIONE come il sole al tramonto che cola e si appiccica sui vestiti. Non resta altro da fare, dunque, che entrare nella casa per lavarsi e ripulirsi bene! Il nostro folletto,  si nasconde come fanno i ghiri d’inverno quando vanno in letargo. Cala il silenzio in sala, le luci si spengono, e ora la casa tenda è illuminata soltanto da una tenue luce azzurra. Si sente il rumore sordo di una LAVATRICE che tutto pulisce che diviene sempre più forte e dentro la tenda si vede una luce che sembra seguire il ritmo di quel cupo suono. Ed ecco l’amico dei bimbi che fa  timidamente l’occhiolino  dall’entrata della sua casetta, vestito di bianco, pulito e profumato con una bacinella piena di panni da lavare ed altri stesi ad asciugare: UNA MAGLIETTA BLU, UN COSTUME ROSSO, UN PAIO DI CALZINI COLORATI.  Ora il piccolo elfo deve piantare il suo albero. Lo chiama una, due, tre volte, mentre i bimbi lo osservano pieni di stupore ma non c’è proprio nulla da fare, l’albero non ne vuole proprio sapere di spuntare.  Prova a versare alcune gocce d’acqua su un po’ di terra. Ed ecco che, dopo un po’ di tempo e molta cura, si compie il miracolo della natura: è nata una piccola pianticella! È scesa ormai la notte, regno del silenzio e delle favole e, dopo aver salutato il piccolo pubblico, per il nostro esploratore è giunto il momento di prepararsi ad entrare nel mondo dei sogni. BUONA NOTTE BAMBINI! E, alla fine di questo  grande viaggio, tutti sotto la tenda per giocare a nascondino e immergersi totalmente  nella magia  dei colori!!!

Per la prima volta il Teatro Russolo apre il sipario ai bambini in età prescolare con uno spettacolo dove le parole diventano gesti e i gesti si trasformano in  parole per descrivere  il meraviglioso gioco delle relazioni tra l’intimo microcosmo della tenda, il contenitore dei contenitori, e quello sconfinato delle forme, dei colori, dello spazio e del tempo che danno origine e senso alla vita. Un’avventura in compagnia di un’attrice come Giada Balestrini, la quale, attraverso canzoni, poesie e  filastrocche riesce a mantenere alti l’attenzione e il coinvolgimento del pubblico per l’intera durata della pièce.

E.T.

Inserisci un commento:
 
Nome:
Email:
Pubblica: Nome   Email
Oggetto:
Commento:
[codice di sicurezza]    
   
 
   
Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
I contributi che risulteranno in contrasto con detti principi non verranno pubblicati.
  VIDEO: A Portogruaro il 101° ...
  UTILITÀ
   PUBBLICITÀ


[separatore]

LOGIN
Registrati  |  Password?
[separatore]

[facebook]
 

[separatore]

Seguici
su
[seguici su twitter] Diventa un
Fan su
[diventa un fan su facebook]

[separatore]

[Mobilbagno Design - Pavimenti Ceramiche Arredamento]

[separatore]

[]

[separatore]

NEWSLETTER
Vuoi ricevere le nostre News anche senza essere registrato al sito? Iscriviti qui!
iscrivi    rimuovi

[separatore]

[Servizi Funebri Dal Mas]

[separatore]

[layout]
© Portogruaro.Net by VISYSTEM Editore
Iscrizione Tribunale di Venezia n. 10 del 05/05/06 - Iscrizione al ROC n. 17423