[Gruppo EcoCasa]
[logo]  
[home page]Home   |    [preferiti]Preferiti   |    [evento]Segnala evento   |    [notizia]Segnala notizia
 
Home :: Rubriche :: DimensionEventi :: Conferenza stampa di presentazione del 30°Festival Internazionale di Musica “Notte e Sogni”
DimensionEventi
Conferenza stampa di presentazione del 30°Festival Internazionale di Musica “Notte e Sogni”
22-08-2012

ALLA NOTTE
Madre dell’ascolto./ Madre di desideri temuti e amori impossibili./ Madre di speranze perdute e ritrovate./ Madre d’ispirazione per il canto del trovatore e del pastore errante./ Madre di vite spezzate e risorte./ Madre di chi a te affida la sua preghiera./ Madre del sofferto cammino di chi, da bambino, vuol diventare uomo./ Tu/ passaggio dal buio della morte/ alla luce di nuovi giorni.
Elena

Lontana dagli affanni e dalle preoccupazioni del giorno, la notte è il vero kairos della musica, è il momento giusta per ascoltarla e farla diventare parte di sé. Quando la notte stende il suo velo stellato, il silenzio impera e il suono si espande, diviene più nitido acquistando forma, plasticità, sostanza e vita. Nella notte si entra in contatto con il proprio mondo interiore e prendono corpo quei fantasmi dell’inconscio che Sigmund Freud chiama sogni. Nel buio i protagonisti delle favole si perdono nel bosco, simbolo del graduale abbandono della loro vecchia identità, per ritrovarne una nuova, attraverso il superamento di alcune difficili prove, con l’aiuto di un dono magico consegnato da una fata o da un folletto. L’occhio della luna, che tutto vede e tutto sa, veglia sulla sorte dei personaggi e li conduce ad una felice risoluzione delle loro vicissitudini. L’oscura notte e la bianca luna conoscono le pene, le lacrime e i segreti degli innamorati. Nella notte, infatti, Leonora confida all’amica Ines il suo amore per Manrico il Trovatore. Molti poeti e drammaturghi del passato si sono ispirati a questo tema:dai lirici dell’antica Grecia, Saffo e Alceo, a Giacomo Leopardi, e Giovanni Pascoli, fino a William Shakespeare, per citarne soltanto alcuni. La notte è tristezza, dubbio, angoscia ed incubo, la notte è il tormento della ricerca in cui l’Innominato manzoniano, commosso dalla coraggiosa tenerezza di Lucia Mondella, si pone la domanda che cambierà radicalmente la sua vita: “Dio… Dov’è questo Dio?” Il paesaggio notturno, però, dona anche pace tranquillità, serenità, tenerezza e dolcezza. Quest’anno il Festival Internazionale di Musica, ideato da Paolo Pellarin, cresciuto nelle mani di Pavel Vernikov e consegnato, ormai adulto, alla creatività dell’attuale Direttore Artistico, Enrico Bronzi, si getta nelle sconosciute ombre notturne, cercando di affrontare questi due aspetti diversi, ma assolutamente complementari, caratteristici delle tenebre. Saranno molti gli artisti che daranno il loro contributo nel corso della manifestazione: l’orchestra barocca il Suonar Parlante con il suo direttore Vittorio Ghielmi i pianisti Alessandro Taverna e Armando Battiston con il suo Ara Trio, i cantanti Silvia Regazzo, e Stuart Patterson, la contrabbassista Christine Hook, il duo composto da Chiara Opalio (pianoforte) e Giovanni Gnocchi (violoncello) il Trio di Parma, il Laboratorio di Canto Lirico. Questi ed altri interpreti, in diverse formazioni, condivideranno con il pubblico i misteri notturni, spaziando tra diversi generi musicali; dalle tradizioni musicali colte a quelle popolari dai florilegi liederistici, alle serenate, al jazz. La kermesse si concluderà giovedì 13 settembre, presso il Teatro Russolo, con una delle orchestre più note sulla scena internazionale: la Camerata Salzburg (direttore e solista Enrico Bronzi). Suggestive anche le locations pensate per i concerti che mirano a valorizzare il patrimonio storico e culturale del portogruarese: la Piazzetta Pescheria, il Collegio Marconi, la Chiesa di San Luigi, i vari palazzi storici della città e, ovviamente, il Teatro Russolo. Vale la pena, ora, dedicare alcune righe alle novità che caratterizzano questa edizione: Innanzitutto il concerto per l’inaugurazione del trentennale, in programma il 23 agosto, non si terrà in Teatro ma presso la sopracitata Piazzetta della Pescheria. In questo scorcio, dal forte potere evocativo, (in continuità con l’apprezzatissima esibizione dei violoncellisti Giovanni Sollima e Monica Leskovar, durante la scorsa Estate Musicale, dal titolo “A Tempo”), i componenti del già citato ensemble Il Suonar Parlante, eseguiranno le “Musiche sull’ acqua” (Water Musik) di Georg Friderich Handel accompagnati dalle coreografie realizzate, per questa importante occasione, degli studenti del Corso di Teatro e Arti visive dello IUAV di Venezia, diretti da Monique Arnaud, con la preziosa collaborazione di Arte Danza di Portogruaro. Anche se il teatro dell’esecuzione concertistica non sarà il Tamigi nel 1717 (epoca in cui si è tenuta la prima dell’opera) c’è motivo di credere che il capolavoro del celeberrimo compositore tedesco, a servizio della corte d’Inghilterra, coinvolgerà egualmente gli spettatori. In secondo luogo, alcune serate musicali nel mese di settembre, dal titolo “Capolavori in libertà” costituiscono una rassegna nella rassegna, nella quale lo stile classico e quello contemporaneo dialogano in modo del tutto originale. Non può mancare un ringraziamento doveroso a quanti si sono impegnati con dedizione e passione nella realizzazione di questa iniziativa. Che la notte sia propizia e i sogni non abbandonino mai gli ascoltatori in queste serate piene di musica e, soprattutto… Buon compleanno festival!

Elena Toffoletto

Inserisci un commento:
 
Nome:
Email:
Pubblica: Nome   Email
Oggetto:
Commento:
[codice di sicurezza]    
   
 
   
Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
I contributi che risulteranno in contrasto con detti principi non verranno pubblicati.
  VIDEO: La trasmissione televis...
  UTILITÀ
   PUBBLICITÀ


[separatore]

LOGIN
Registrati  |  Password?
[separatore]

[facebook]
 

[separatore]

Seguici
su
[seguici su twitter] Diventa un
Fan su
[diventa un fan su facebook]

[separatore]

[]

[separatore]

[]

[separatore]

NEWSLETTER
Vuoi ricevere le nostre News anche senza essere registrato al sito? Iscriviti qui!
iscrivi    rimuovi

[separatore]

[]

[separatore]

[layout]
© Portogruaro.Net - VISYSTEM Editore by TVO srl
Iscrizione Tribunale di Venezia n. 10 del 05/05/06 - ROC n. 37738