[Summaga in festa]
[logo]  
[home page]Home   |    [preferiti]Preferiti   |    [evento]Segnala evento   |    [notizia]Segnala notizia
 
Home :: News :: Cronaca
Cronaca
Elezioni comunali 2024: Gianluca Falcomer, un Sindaco con un impegno oltre Cinto Caomaggiore
28-03-2024 - Cinto Caomaggiore

Non è facile incontrare il Sindaco Gianluca Falcomer, impiegato presso la Comunità di Montagna delle Prealpi Friulane Orientali ma prestato alla politica, che da dieci anni è alla guida di Cinto Caomaggiore e che si appresta a candidarsi per la terza volta.
Difficile incontrarlo perché oltre alle incombenze della comunità di cui è Primo cittadino è anche Presidente della Conferenza dei Sindaci del Veneto Orientale.

Dal 2014 Sindaco di Cinto Caomaggiore: un bilancio di carattere generale su questi dieci anni.
Dal 2014, la gestione del nostro gruppo sembra aver ottenuto risultati positivi in diversi settori chiave, riflettendo un impegno per migliorare la qualità della vita nella comunità.
In generale, si evidenzia una crescita demografica positiva, unico comune del Portogruarese. L'attenzione a settori chiave come istruzione, infrastrutture, servizi sociali e culturali sembra aver contribuito al benessere della comunità, mentre la collaborazione con altri comuni riflette un approccio inclusivo e di sviluppo sostenibile.

Venendo ora all’ultima legislatura quali i punti più qualificanti e quali gli obiettivi non raggiunti.
Nel corso degli ultimi anni, il nostro impegno per migliorare la qualità della vita nella nostra comunità è stato evidente in diversi settori chiave. Uno degli aspetti più rilevanti è stato il potenziamento del sistema educativo, con la realizzazione di una nuova scuola e l'avvio della progettazione per le scuole secondarie e l'asilo. L'obiettivo è garantire un ambiente formativo efficiente e moderno per le nuove generazioni, investendo nel futuro della nostra comunità.
Parallelamente, abbiamo posto notevole attenzione nella trasformazione del centro urbano in un luogo vivibile. Questo obiettivo è stato raggiunto attraverso l'organizzazione dei parcheggi, l'incremento delle aree verdi e lo sviluppo di percorsi ciclabili. La decisione di ridurre la velocità all'interno del centro urbano è una mossa strategica volta a potenziare la sicurezza, creando un ambiente stradale più accogliente e promuovendo uno stile di vita sano. Questo impegno si riflette anche nell'interesse privato, con evidenti investimenti nelle aree circostanti agli edifici più datati del centro cittadino.
Un altro aspetto fondamentale è stata l'attenzione alle aree verdi. L'acquisto del lago Acco e l'avvio dei relativi lavori rappresentano un importante passo avanti nella valorizzazione del nostro patrimonio naturale. Ulteriori fondi destinati alla progettazione di percorsi ciclabili evidenziano il nostro impegno verso la sostenibilità ambientale e uno stile di vita attivo.
Il rifacimento del nuovo palazzetto sportivo, insieme al miglioramento del decoro urbano adiacente attualmente in corso e all'efficientamento energetico delle strutture sportive, sta contribuendo a creare un ambiente ideale per la pratica sportiva. L'utilizzo completo di tali strutture da parte degli operatori evidenzia il successo di queste iniziative e sottolinea il ruolo attivo che la comunità ha assunto in questo contesto.
La connettività è un altro aspetto su cui ci siamo concentrati, con il collegamento di Settimo e Cinto. Riconosciamo l'importanza di sostenere l’implementazione della banda larga a San Biagio e alle periferie per garantire un accesso uniforme e equo ai servizi.
La presenza di cinque attività alimentari, una banca, un ufficio postale e diverse attività commerciali, sia storiche che recenti, è un chiaro indicatore della vivacità economica e sociale del nostro territorio. Un ulteriore elemento rilevante è l'assenza di capannoni industriali vuoti o chiusi nella zona industriale, testimoniando la robustezza dell'ambiente economico locale, di industriali e artigiani.
Nel settore della ricezione, la presenza di agriturismi, ristoranti e pizzerie è un segnale di una comunità accogliente e dinamica. Nonostante le sfide legate alla crisi e al Covid-19, l'apertura imminente di nuove attività sottolinea la resilienza e la crescita della nostra comunità.
L'attenzione ai servizi sociali, con la presenza di un'assistente sociale, e sanitari, con due medici e servizi nelle RSA, riflette il nostro impegno nel garantire il benessere di tutti i cittadini. In particolare, mantenere servizi di prelievo e donazioni è un contributo tangibile alla salute della comunità.
Il settore culturale è stato arricchito dalla realizzazione di una nuova biblioteca polifunzionale, diventata un centro per riunioni e sede del consiglio comunale, immersa nel verde. Questa struttura si pone come un punto di riferimento per la cultura e la socializzazione, sottolineando la nostra volontà di promuovere un ambiente intellettualmente stimolante.
La ristrutturazione degli uffici comunali ha migliorato l'efficienza interna, e ha anche contribuito a costruire una buona reputazione presso altri comuni.
Per quanto riguarda la gestione del cimitero, intendiamo proseguire con ASVO, che ha dimostrato un alto livello di qualità nella gestione. Attualmente, stiamo procedendo con l'appalto per il rifacimento completo dell'impianto elettrico. Inoltre, stiamo elaborando un nuovo piano cimiteriale per programmare una gestione efficiente nei prossimi anni. Siamo anche concentrati sulla sistemazione delle aree a terra, mirando a rendere l'ambiente più accogliente e adottando soluzioni che semplifichino la manutenzione complessiva del cimitero. La nostra visione è quella di garantire un luogo rispettoso e ben curato per commemorare i nostri cari.
I quasi 10 milioni di finanziamenti ottenuti testimoniano la nostra capacità di gestione e la fiducia riposta nella nostra amministrazione.
In conclusione, questi dieci anni sono stati caratterizzati da un impegno costante per il progresso e il benessere della nostra comunità. I risultati ottenuti in vari settori indicano una crescita sostenibile, una maggiore qualità della vita e una comunità che prospera. Guardiamo al futuro con fiducia, pronti a continuare a servire e migliorare la vita dei nostri cittadini.

Nessun rammarico? C’è qualcosa che sente di doversi rimproverare?
Sì, ci sono stati momenti di tensione con alcune associazioni e cittadini che avrei preferito si fossero svolti in modo diverso. A volte, le buone intenzioni non sono sufficienti, soprattutto quando vengono percepite in modo contrario. Tuttavia, mantengo la speranza che le persone consapevoli possano trovare le vie e i tempi giusti per ristabilire un dialogo e superare le divergenze. La capacità di trovare un terreno comune è fondamentale per costruire una comunità coesa e collaborativa. È importante anche moderare la voglia di strafare, considerandola come un peccato veniale, e limitarla. Coltivare un buon metodo di lavoro, del quale andiamo fieri, è sempre essenziale.

A giugno ci sarà il rinnovo del Consiglio comunale, quale pensa potrà essere il suo ruolo e il suo contributo.

La “Lista Caomaggiore” parteciperà e intende completare quanto in corso e soprattutto gestire quanto gli investimenti fatti finora ha prodotto: e ce n’è da fare. Il metodo è sempre lo stesso: prima il programma, poi i candidati. Quindi, se la nostra Comunità vorrà il mio impegno e il nostro impegno continueranno: anche da Sindaco.

Quali ritiene dovranno essere le priorità della prossima Amministrazione sia per il capoluogo che per le frazioni?
Le sfide che attendono la prossima Amministrazione sono molteplici e complesse, richiedendo un approccio oculato e una visione a lungo termine per garantire una crescita equa e sostenibile sia nel capoluogo che nelle frazioni.
Innanzitutto, l'efficientamento energetico degli edifici comunali emerge come una priorità chiave. Non solo rappresenta un passo cruciale per ridurre l'impatto ambientale, ma anche un modo per contenere i costi attraverso l'implementazione di miglioramenti energetici.
Altrettanto rilevante è il miglioramento dell'edilizia scolastica di materna e secondaria e l'implementazione di servizi di asilo nido. Questo non solo contribuirà a garantire un ambiente educativo di qualità, ma risponderà anche alle esigenze delle famiglie fornendo servizi essenziali per la prima infanzia.
La gestione e lo sviluppo del Parco, inclusi i suoi boschi e laghi, rappresentano un impegno volto a preservare e valorizzare gli spazi verdi. Promuoviamo attività ricreative e sostenibili, adottando modelli di gestione che coinvolgano attivamente il settore privato, sia come volontario che soprattutto come investitore. Questa strategia mira a mantenere un equilibrio armonioso tra lo sviluppo e il rispetto dell'ambiente circostante.
Il centro urbano di Settimo, con la sua viabilità e l'aspetto estetico, è un'altra area di attenzione. Migliorare la vivibilità ottimale attraverso interventi mirati è fondamentale per la coesione e l'attrattività della zona.
Il completamento delle piste ciclabili e la creazione di una viabilità protetta verso San Biagio sono essenziali per promuovere la mobilità sostenibile, collegando le diverse aree del territorio e migliorando l'accessibilità.
L'implementazione della connettività è un altro aspetto cruciale, garantendo una connessione efficiente e accessibile per tutti e riducendo eventuali divari digitali.
Infine, rafforzare l'accesso ai servizi al cittadino è imperativo per migliorare la qualità della vita dei residenti. Ottimizzare l'erogazione di servizi essenziali significa rispondere alle esigenze della comunità in modo efficace.
In definitiva, queste priorità delineano un quadro ambizioso ma essenziale per creare un ambiente urbano e rurale che soddisfi le esigenze attuali e future della comunità, promuovendo la sostenibilità, l'accessibilità e il benessere complessivo.

Per quanto attiene all’ambiente?
In merito all'ambiente, è in arrivo il Piano di Assetto del Territorio (PAT) comunale, che si propone di affrontare in modo attento le sfide legate al cambiamento climatico. Seguiremo le linee guida stabilite insieme ai comuni del Veneto orientale con il Piano di Azione per l'Energia Sostenibile e il Clima (PAESC), che è fondamentale continuare ad attuare. Nel contesto di una visione interregionale, prevediamo la realizzazione di bacini di laminazione nelle zone umide esistenti, con particolare attenzione ai benefici per l'irrigazione.
Il nostro parco rappresenta il fulcro da cui si sviluppano progetti volti alla conservazione e allo sviluppo del patrimonio ambientale. Le iniziative riguardano l'acqua, l'ambiente, l'aria e la gestione sostenibile del suolo e delle risorse. Cinto è un comune che si caratterizza per la sua vocazione verde.
Per quanto concerne la gestione dei rifiuti, ci impegniamo a portare avanti modelli d'avanguardia che siano efficaci e semplici per la comunità. L'attenzione si concentra sulla riduzione degli sprechi, elemento cruciale nell'ambito ambientale.
Inoltre, presteremo particolare attenzione alle comunità energetiche, realizzando soluzioni concrete e sostenibili per un utilizzo domestico e produttivo dell'energia. In questo modo, perseguiremo una gestione ambientale responsabile, orientata alla sostenibilità e al benessere della comunità.

Lei da anni ricopre il ruolo di Presidente della Conferenza dei Sindaci, un'organizzazione forse poco conosciuta dai cittadini. Cosa può fare la Conferenza per il territorio del portogruarese e del sandonatese?
Ricoprire il ruolo di Presidente della Conferenza dei Sindaci è un impegno intenso ma gratificante, portando con sé una grande responsabilità. Non posso negare che Cinto abbia acquisito un ruolo di rilevanza inedita nella sua storia, soprattutto considerando che questo è il terzo rinnovo consecutivo. Sono grato ai colleghi per la fiducia riposta.
La Conferenza dei Sindaci svolge un ruolo cruciale per il territorio del portogruarese e del sandonatese. La sua missione fondamentale è quella di sviluppare progetti d'area che coinvolgano la città metropolitana, la regione, il governo e l'Unione Europea. L'obiettivo è ottenere investimenti significativi per progetti ben strutturati e mirati allo sviluppo sostenibile.
Affinché la Conferenza possa svolgere al meglio il suo compito, è necessario rafforzarne la struttura, garantendo una maggiore efficacia nelle attività e una gestione ottimale delle risorse. In questo modo, potremo assicurare che i progetti promossi siano realizzati con successo, portando benefici tangibili alla comunità e contribuendo al progresso del territorio.


Maurizio Conti

Inserisci un commento:
 
Nome:
Email:
Pubblica: Nome   Email
Oggetto:
Commento:
[codice di sicurezza]    
   
 
   
Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
I contributi che risulteranno in contrasto con detti principi non verranno pubblicati.
  Ti potrebbero interessare anche:
[In partenza le “Nonnolimpiadi” 2024]
12-05-2024
In partenza le “Nonnolimpiadi” 2024
[La Rete delle Associazioni di Portogruaro organizza un confronto tra i Candidati Sindaci di Portogruaro ]
20-05-2024
La Rete delle Associazioni di Portogruaro organizza un confronto tra i Candidati Sindaci di Portogruaro
[Ultimi giorni per iscriversi al
14-04-2024
Ultimi giorni per iscriversi al "Corso di formazione per amministratori di sostegno volontari"
  CINTO CAOMAGGIORE
La Città [link]
Le aziende [link]
Le associazioni [link]
Eventi [link]
  VIDEO: La trasmissione televis...
  UTILITÀ
   PUBBLICITÀ


[separatore]

LOGIN
Registrati  |  Password?
[separatore]

[facebook]
 

[separatore]

Seguici
su
[seguici su twitter] Diventa un
Fan su
[diventa un fan su facebook]

[separatore]

[]

[separatore]

[]

[separatore]

NEWSLETTER
Vuoi ricevere le nostre News anche senza essere registrato al sito? Iscriviti qui!
iscrivi    rimuovi

[separatore]

[]

[separatore]

[layout]
© Portogruaro.Net - VISYSTEM Editore by TVO srl
Iscrizione Tribunale di Venezia n. 10 del 05/05/06 - ROC n. 37738