[]
[logo]  
[home page]Home   |    [preferiti]Preferiti   |    [evento]Segnala evento   |    [notizia]Segnala notizia
 
 
Home :: I dintorni :: San Michele al Tagliamento


San Michele al Tagliamento

S. Michele al Tagliamento è il secondo Comune, dopo Caorle, per estensione perché va dal confine con il Friuli fino al mare Adriatico, dove sorge la località balneare di Bibione. Il confine amministrativo tra la provincia di Venezia e quella del Friuli è segnato dal fiume Tagliamento. Questo fiume, a est del quale si trova S. Michele, ha inciso profondamente sulla storia delle terre circostanti. Il nome di S. Michele appare per la prima volta in un documento del 1214. Prima del 1420 la giurisdizione di questo Paese era affidata a varie famiglie, fra le quali la più importante era quella dei conti di Gorizia; dopo tale data, con l'avvento della Repubblica di Venezia, la giurisdizione passò nelle mani di nobili famiglie veneziane. Con la riforma napoleonica del 1807 S. Michele divenne Comune della provincia di Venezia. S. Michele subì le pesanti conseguenze delle due guerre mondiali trovandosi vicino ad un'importante linea strategica: il Tagliamento. Durante la seconda guerra mondiale il suo centro urbano venne raso al suolo. Le distruzioni spiegano perché in questo comune non si trovano edifici antichi, tranne rarissime eccezioni come l'Oratorio della B. V. detto dell'Agnolina, nel quale ci sono degli affreschi del sec. XV. Hemingway dedicò a S. Michele delle pagine in due suoi scritti: "Addio alle armi" e "Dilà dal fiume e tra gli alberi". Degne d'essere citate per ritrovamenti di antichità romane sono le frazioni di S. Michele: Cesarolo, S. Giorgio al Tagliamento (ritenuto l'antico villaggio di Apicilia, una stazione romana su un guado del Tagliamento) e Bibione (anticamente chiamata Insulae Bibiones perché formata da un cordone di isolette che grazie alle sedimentazioni del fiume Tagliamento si unì alla terraferma). Oggi Bibione è una delle località turistiche più ambite dalla clientela europea per la favorevole collocazione geografica, si trova infatti a ridosso di un'area naturalistica di grande pregio, gode di un'aria ricca di iodio e nel 1996 è sorto un notevole centro termale per sfruttare le proprietà terapeutiche dell'acqua ricca di potassio, sodio, calcio e magnesio.

Brano tratto da "Portogruaro" di Roberto Sandron con l'autorizzazione dell'Associazione Pro Loco Portogruaro


MAGAZINE    [separatore tab]    RUBRICHE    [separatore tab]    FORUM     [separatore tab]    
[Estate 2018]
PORTOGRUARO.NET
MAGAZINE
11.000 copie distribuite gratuitamente casa per casa e nei locali pubblici
 
[leggi ultimo numero] Leggi l'ultimo numero
[visualizza l'archivio] Visualizza l'archivio
[piano_editoriale] Piano editoriale
  SAN MICHELE AL TAGLIAMENTO
Le aziende [link]
Le associazioni [link]
News [link]
Eventi [link]
  UTILITÀ
LOGIN
Registrati  |  Password?
[separatore]

[facebook]
 

[separatore]

Seguici
su
[seguici su twitter] Diventa un
Fan su
[diventa un fan su facebook]

[separatore]

[Poliambulatorio Odontoiatrico]

[separatore]

[]

[separatore]

NEWSLETTER
Vuoi ricevere le nostre News anche senza essere registrato al sito? Iscriviti qui!
iscrivi    rimuovi

[separatore]

[Pulicasa]

[separatore]

[layout]
© Portogruaro.Net by VISYSTEM Editore
Iscrizione Tribunale di Venezia n. 10 del 05/05/06 - Iscrizione al ROC n. 17423