[logo]  
[home page]Home   |    [preferiti]Preferiti   |    [evento]Segnala evento   |    [notizia]Segnala notizia
 
Home :: Rubriche :: La Bussola Musicale :: La Luna e il Falò: un viaggio alla scoperta della cultura italiana
La Bussola Musicale
La Luna e il Falò: un viaggio alla scoperta della cultura italiana
16-03-2013

È sempre bello per me poter assistere ad esibizioni e performance nel nostro territorio. La sera dello scorso giovedì 28 febbraio è stata magica. Ho trovato molto interessante un gruppo che cerca con la propria arte di trasmettere messaggi appartenenti alla nostra cultura, un bene a mio avviso, che va salvaguardato. Questo gruppo è "La Luna e il Falò" e si è esibito lo scorso 28 febbraio presso la Birreria Accademia di Fossalta di Portogruaro. La band con i propri brani e con cover, in lingua dialettale e nazionale, ha cercato di coinvolgere il pubblico attraverso il canto della nostra cultura. Una band nata di recente questa, nel 2008 proprio a Portogruaro, con l' obiettivo di proporre e divulgare la musica folk-rock popolare contemporanea italiana. I componenti sono sei: Tonino Lancellotti voce, chitarra e bodhrán, Chiara Gazzin voce, cori e percussioni, Donato Lancellotti chitarra, Fabio Furlan basso, Alessandro Simonato fisarmonica e per finire Federico Delle Vedove alla batteria. Interessanti i pezzi proposti; non solo cover, ma anche brani inediti direttamente dal nuovo disco, "Danza Falena", uscito i primi di marzo 2013, come "Salamandra Tatuata", "A poche ore dalla Bomba", "Terra Mia" ecc. Tra le cover proposte  "Vivi la Vita Ballando" dei Luf, "Yanez" e "La Curiera" di Davide Van De Sfroos, la famosissima "Il Cielo d' Irlanda" versione di Massimo Bubola, "Giuan" di Marco "Fapo" Fapani, "Tra la luna e la tua schiena" I Ratti della sabina, "Tammurriata a Mare Nero" dei Folkabbestia e molti altri ancora. Ciò che mi ha colpito è stata la passione e la spensieratezza nel proporre i brani al pubblico, come "Vivi la Vita Ballando" dei Luf; cercare di acculturare le persone, ma renderle al tempo stesso spensierate nell' ascolto, in un immaginario fatto di borghi, contrade e paesi in festa. Un mix particolare questo, dal cuore italiano da ascoltare.

Alessandra Sartori

Inserito da maperche@libero.it il 14-08-2016 13:01:05
strano!
Ma il nome del gruppo, che praticamente è lo stesso del famoso libro di Cesare Pavese, è una cosa voluta (e se si ..ma perchè???) oppure semplicemente nessuno se n'è accorto???
[rispondi]
Inserisci un commento:
 
Nome:
Email:
Pubblica: Nome   Email
Oggetto:
Commento:
[codice di sicurezza]    
   
 
   
Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
I contributi che risulteranno in contrasto con detti principi non verranno pubblicati.
  VIDEO: Santandrea ha presentat...
  UTILITÀ
   PUBBLICITÀ


[separatore]

LOGIN
Registrati  |  Password?
[separatore]

[facebook]
 

[separatore]

Seguici
su
[seguici su twitter] Diventa un
Fan su
[diventa un fan su facebook]

[separatore]

[]

[separatore]

[]

[separatore]

NEWSLETTER
Vuoi ricevere le nostre News anche senza essere registrato al sito? Iscriviti qui!
iscrivi    rimuovi

[separatore]

[]

[separatore]

[layout]
© Portogruaro.Net by VISYSTEM Editore
Iscrizione Tribunale di Venezia n. 10 del 05/05/06