[logo]  
[home page]Home   |    [preferiti]Preferiti   |    [evento]Segnala evento   |    [notizia]Segnala notizia
 
Home :: News :: Comunicati Stampa
Comunicati Stampa
Sanità regionale, le dichiarazioni del Partito Democratico
06-08-2018 - Portogruaro

Abbiamo letto in questo periodo molte dichiarazioni su atti e decisioni che riguardano la Sanità regionale e quella del nostro territorio.

La prima è sicuramente l'approvazione da parte della Giunta Regionale Veneto del nuovo Piano Socio-Sanitario.

- Un piano che non modifica la precedente organizzazione dei distretti, delle Ulss e dei Presidi Ospedalieri e che annuncia di voler puntare alla Medicina di Gruppo Integrata, agli Ospedali di Comunità, alla Medicina di base. Obiettivi condivisibili. Secondo quanto ha detto l'Assessore Comunale dott. Toffolo – nella 6^ Commissione Consiliare del 12 luglio 2018, richiesta dal gruppo consiliare di opposizione - vista la manifestazione di interesse espressa dalla I.P.A.B. “Francescon” - dovrebbe a dicembre p.v. pervenire l'autorizzazione per l'avvio dell'Ospedale di Comunità (12 posti letto), con contemporanea riconversione di alcuni posti dell'Hospice.

- Il Piano non prevede per il Veneto Orientale un “Ospedale Unico”, ma c’è chi continua a rivendicarlo alimentando aspettative campanilistiche. Sempre da quanto ha dichiarato l'Assessore Toffolo - nella stessa Commissione del 12 luglio - sembra che la Giunta Regionale abbia cambiato l'assetto ospedaliero di Portogruaro (Nuovi reparti? Presidio ospedaliero di rete integrato?). Cosa significa? Crediamo che i cittadini abbiano diritto sapere quale tipo di assistenza sanitaria verrà erogata dai servizi e dai reparti dell'attuale Presidio Ospedaliero di Portogruaro. Ma soprattutto dove sono gli estremi legislativi di tale cambiamento? Permane, comunque, l'incertezza sul futuro della struttura ospedaliera di Portogruaro.

Sempre l'Assessore Toffolo ha dichiarato che il Comune non ha potere decisionale nella Sanità. Allora perché il Sindaco Maria Teresa Senatore mentre partecipa alla promozione dell'ULSS 4 riguardante il Punto Nascite, facendo vedere la presenza dell'Amministrazione Comunale, non si fa anche promotrice presso l'ULSS 4 per una nuova gestione delle liste e dei tempi di attesa per prestazioni sanitarie (diagnostiche, terapeutiche, riabilitative), che assicuri al cittadino una migliore performance possibile (in termini di tempo) dell'erogazione delle prestazioni sanitarie e sociosanitarie, ricorrendo anche a strutture private, dopo aver saturato la capacità produttiva dell'azienda? Perché non chiede che gli organici del personale nei reparti e, soprattutto, nei servizi di emergenza (ad esempio: il Pronto Soccorso, Diabetologia,...) debbano essere adeguati alla domanda di assistenza per garantire l'erogazione della stessa da parte degli operatori senza che questi ultimi possano incorrere in fenomeni di burnout?

In Commissione Consiliare è stato affermato che la Neuropsichiatria Infantile è accorpata e ridimensionata, privilegiando la fase delicata adolescenziale, in netto contrasto con l'aumento di casi relativi ai disturbi del comportamento, dei disturbi di personalità,dell'apprendimento in tale fase, servizio che a nostro avviso va potenziato manifestando anche un'attenzione ai contesti sociali e familiari dei soggetti interessati.

- Si proclama che il nuovo Piano punta all'autosufficienza degli anziani, al supporto delle famiglie ed alla gestione delle disabilità e non autosufficienze. Purtroppo invece la nostra area in questo è fortemente svantaggiata. A tale proposito che fine ha fatto il progetto di realizzazione della R.S.A privata prevista dell'area dell'ex-Ospedale Vecchio di Portogruaro, ove, fra l'altro, erano previsti 12 posti letto di Ospedale di Comunità?

Si stima che siano circa 300 gli anziani del V.O. non coperti dalle integrazioni delle quote sanitarie delle rette a carico della Regione. Le impegnative regionali sono molto inferiori ai posti letto. Il valore delle quote sanitarie regionali è fermo al 2009. Ciò penalizza fortemente le famiglie con anziani non autosufficienti bisognosi di ricovero. Mentre la Case di Riposo private aumentano, la Regione Veneto è l'unica a non avere ancora adottato la riforma delle IPAB.

La situazione generale dell'ULSS n. 4 non pare sia migliorata. In particolare la nostra area risente del fatto che Portogruaro sulla sanità non esercita più alcun ruolo all'interno della Conferenza dei Sindaci, e l’Amministrazione Comunale sembra del tutto disinteressata alla qualità e ai livelli  assistenziali del proprio ospedale e del proprio territorio.

LA NUOVA VERA SFIDA  a nostro avviso riguarda:

(per il futuro)
- a promozione della salute e la prevenzione dei fattori di rischio (potenziando i sistemi di sorveglianza sullo stato della salute della popolazione, sulla sicurezza alimentare, prevenzione infortuni e malattie professionali)
-l'analisi dei bisogni della popolazione e la relativa programmazione dei percorsi assistenziali;

(per l’immediato)
-il potenziamento dell'assistenza primaria e della medicina di gruppo integrata diffusa nel territorio;
- il potenziamento dell'assistenza domiciliare;
- un Presidio Ospedaliero che mantenga i suoi reparti e le sue specializzazioni, garantendo livelli di servizio adeguati.

UNA SANITÀ CHE GARANTISCA TUTTI, MA SOPRATTUTTO LE FASCE PIU' DEBOLI.

Partito Democratico - Circolo di Portogruaro

Inserisci un commento:
 
Nome:
Email:
Pubblica: Nome   Email
Oggetto:
Commento:
[codice di sicurezza]    
   
 
   
Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
I contributi che risulteranno in contrasto con detti principi non verranno pubblicati.
  Ti potrebbero interessare anche:
[Edilizia scolastica: sbloccati i 4,6 milioni stanziati dal Pd per la Città Metropolitana di Venezia]
21-09-2018
Edilizia scolastica: sbloccati i 4,6 milioni stanziati dal Pd per la Città Metropolitana di Venezia
[Torna il Medico di Porto a Caorle]
24-03-2018
Torna il Medico di Porto a Caorle
[Il Tennis Club P. S. Margherita è Campione Regionale over 50]
12-05-2018
Il Tennis Club P. S. Margherita è Campione Regionale over 50
  VIDEO: Quattro arresti e oltre...
  UTILITÀ
LOGIN
Registrati  |  Password?
[separatore]

[facebook]
 

[separatore]

Seguici
su
[seguici su twitter] Diventa un
Fan su
[diventa un fan su facebook]

[separatore]

[]

[separatore]

[MAW]

[separatore]

NEWSLETTER
Vuoi ricevere le nostre News anche senza essere registrato al sito? Iscriviti qui!
iscrivi    rimuovi

[separatore]

[Pulicasa]

[separatore]

[layout]
© Portogruaro.Net by VISYSTEM Editore
Iscrizione Tribunale di Venezia n. 10 del 05/05/06 - Iscrizione al ROC n. 17423