[logo]  
[home page]Home   |    [preferiti]Preferiti   |    [evento]Segnala evento   |    [notizia]Segnala notizia
 
Home :: News :: Cronaca
Cronaca
Caorle e San Stino, fondi per l'estensione del sistema di videosorveglianza
07-08-2018 - S. Stino di Livenza

In questi giorni, il Consiglio comunale di San Stino di Livenza ha approvato il progetto di richiesta di finanziamento per l'estensione dei sistemi di videosorveglianza presentato dal Distretto di Polizia Locale VE1B, che comprende i territori di Caorle e San Stino. Ad oggi le telecamere presenti sono 43 nella località balneare e 30 nella cittadina sul Livenza. Oltre all'acquisto del nuovo server per la gestione dell'intero impianto, il Comune di San Stino prevede:
- l'installazione di un portale nella frazione di Corbolone (Riviera Corbolone - SP61 intersezione Via Burida, composto da due telecamere di lettura targhe con due telecamere di contesto;
- l'installazione di un portale nella frazione di Biverone (Via Biverone - strada comunale), composto da due telecamere di lettura targhe con due telecamere di contesto;
- l'ammodernamento del sistema informatico per la gestione degli stessi;
- due telecamere cosiddette “foto trappole” per il controllo delle aree in cui si possono verificare abbandono di rifiuti o atti vandalici, movibili;
- una telecamera mobile per controllo siti sensibili per il Comune di San Stino di Livenza ma a disposizione dell’intero distretto di polizia locale.

Il costo complessivo del progetto (Caorle – San Stino) è di 86 mila euro dei quali 50 mila richiesti nell'ambito della Legge regionale e la restante parte suddivisa in quota tra i due Comuni. “I portali sono un prezioso strumento a disposizione delle forze dell'ordine e ci pare opportuno continuare nell'implementazione di questo tipo di tecnologie arrivando gradualmente alla copertura di tutte le vie di accesso e di uscita del territorio - dichiara il sindaco Matteo Cappelletto –. Un altro strumento importante che vogliamo mettere a disposizione degli operatori sono delle “fototrappole” e delle telecamere mobili da utilizzare per controllare i siti sensibili del territorio dagli atti vandalici e dall'abbandono di rifiuti ad esempio. Siamo convinti che questa progettualità verrà condivisa e finanziata. L'occasione è gradita per ringraziare la proficua e costante collaborazione con l'Amministrazione comunale e la polizia locale di Caorle che sta permettendo di far crescere l'operatività e l'efficacia dell'attività nel territorio”.

Inserisci un commento:
 
Nome:
Email:
Pubblica: Nome   Email
Oggetto:
Commento:
[codice di sicurezza]    
   
 
   
Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
I contributi che risulteranno in contrasto con detti principi non verranno pubblicati.
  Ti potrebbero interessare anche:
[Sicurezza stradale e GiraLivenza: nuove opere pubbliche a San Stino]
14-10-2018
Sicurezza stradale e GiraLivenza: nuove opere pubbliche a San Stino
[Videosorveglianza, 4 nuove telecamere a Gruaro]
07-04-2018
Videosorveglianza, 4 nuove telecamere a Gruaro
[Il Viaggio della Salute: le asine Puina e Rosina oggi a Caorle]
16-10-2018
Il Viaggio della Salute: le asine Puina e Rosina oggi a Caorle
  S. STINO DI LIVENZA
La Città [link]
Le aziende [link]
Le associazioni [link]
Eventi [link]
  VIDEO: Quattro arresti e oltre...
  UTILITÀ
LOGIN
Registrati  |  Password?
[separatore]

[facebook]
 

[separatore]

Seguici
su
[seguici su twitter] Diventa un
Fan su
[diventa un fan su facebook]

[separatore]

[]

[separatore]

[MAW]

[separatore]

NEWSLETTER
Vuoi ricevere le nostre News anche senza essere registrato al sito? Iscriviti qui!
iscrivi    rimuovi

[separatore]

[Mobilbagno Design - Pavimenti Ceramiche Arredamento]

[separatore]

[layout]
© Portogruaro.Net by VISYSTEM Editore
Iscrizione Tribunale di Venezia n. 10 del 05/05/06 - Iscrizione al ROC n. 17423